Omissione di soccorso

Omissione di soccorso

29/03/2022 - libro

Chiedo scusa a tutti. Vorrei chiarire che, a quanto riportato dai documenti, a differenza di quanto ho scritto nel mio libro ed in un alcune interviste, Hamer non è mai stato condannato per omissione di soccorso a persone in pericolo.

È vero che è stato accusato di questo specifico reato sia nel procedimento penale di Colonia, Germania, nel 1997 e a Chambéry, Francia, nel 2001 – ma è stato poi prosciolto da questa specifica accusa sia a Colonia

  • “Vom Vorwurf der unterlassenen Hilfeleistung wurde Hamer dagegen freigesprochen”
  • Hamer, invece, è stato assolto dall’accusa di non aver prestato assistenza [medica]

che a Chambéry (si veda anche qui):

  • “Sur la non assistance à personne en danger: […] Que la relaxe du prévenu de ce chef de prévention est pleinement justifiée”
  • Sull’accusa di omessa assistenza ad una persona in pericolo: […] che l’assoluzione dell’imputato da tale accusa di omessa assistenza sia pienamente giustificata“.

A pagina 64 di “Dossier Hamer” ho scritto che Hamer

Il 9 settembre 1997 viene arrestato e poi condannato dal tribunale di Colonia per omissione di soccorso a persona in pericolo […]

e nella stessa pagina ho scritto che

Nell’ottobre di quell’anno Hamer viene condannato a diciotto mesi di reclusione e 200.000 euro di multa per […] complicità nell’omissione di soccorso a persona in pericolo […]

Ecco, Hamer viene sì arrestato per questo specifico reato ma non condannato per questo. Restano validi tutti gli altri reati per i quali è stato sia in carcere che privato dell’esercizio della professione medica, ma è importante basarsi sempre sui documenti e non cadere in equivoci.

Mi scuso con i lettori per l’imprecisione.

Lascia un commento


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.


Hamer e la Nuova Medicina Germanica: intervista a Ilario D’Amato – Query Online

5 months ago

[…] Nota: In realtà Hamer non è mai stato condannato per omissione di soccorso, pur essendo stato accusato due volte. Ci scusiamo con i lettori per […]

Archivio