Hamer e il suo "sistema ontogenetico dei tumori": il ruolo di batteri e virus
Questo sistema è stato introdotto più tardi nella sua "Nuova Medicina". Secondo Hamer i batteri che provocano la tuberculosi (Mycobacterium tuberculosis) non sarebbero nocivi per l'organismo umano, ma avrebbero anzi un ruolo protettivo o positivo nel decorso di patologie come il cancro. Non ci presenta però le prove per questa asserzione sorprendente. Aggiunge che farmaci tuberculostatici (antibiotici) sarebbero di conseguenza nocivi per il malato di tuberculosi. In verità, dopo l'introduzione delle terapie farmacologiche -efficienti contro i batteri della tubercolosi- il numero dei decessi per tuberculosi è in forte calo, e molti degli ospedali specializzati per i pazienti di tuberculosi sono stati chiusi.

L'AIDS
Hamer fa altre piutosto strane affermazioni quando parla di AIDS. AIDS sarebbe secondo lui un' allergia contro lo smegma (Lo smegma, traslitterazione del greco σμήγμα, ovvero "sapone", è una combinazione di cellule epiteliali esfoliate, secrezioni della pelle e materiali umidi che si possono accumulare sotto il prepuzio nei maschi, e nella zona della vulva nelle femmine, con un caratteristico odore e gusto pungente. Lo smegma è comune a tutti i mammiferi, maschi e femmine - da wikipedia) e «(...) i virus dell'HIV non vengono trovati nei malati di AIDS» (fonte:
Presentazione della Nmg).

I denti cariati
I denti cariati sarebbero il risultato di un "conflitto del non poter mordere", mentre il diabete nelle donne mancine sarebbe in verità un "conflitto sessuale" provocato dal disgusto del organo sessuale maschile, o provocato dalle rane (fonte:
settimanale "der Spiegel" del 8 novembre 1997).

Hamer e l'anemia
Secondo lui valori dell'emoglobina fino a 5 grammi/100 ml sarebbero tollerabili, e l'intervento dovrebbe iniziare solo in caso di valori inferiori a 3 gr/100 ml (i valori normali sono tra 12 -nelle donne- e circa 13,5 fr -negli uomini). Secondo Hamer, nel caso dell'anemia nei bambini, essa si svilupperebbe soltanto perché il volume del sangue dovrebbe aumentare e così la concentrazione dei globuli rossi (e l'emoglobina) dovrebbe diminuire. In verità si verifica l'esatto contrario: nel caso delle anemie il volume del sangue è uguale oppure diminuito, e si puo determinare il volume attraverso l'insulina.