In Germania la Nmg è stata affrontata a partire dagli anni Ottanta, quando il suo scopritore cominciò a diffonderla in giro per la nazione. All'inizio venne accolto con gioia anche dai giornalisti, un po' come è accaduto in Italia con Di Bella. Non appena si è incominciato a scavare un po' più a fondo, però, sono emersi dettagli inquietant a proposito del sanatorio "Rosenhof" a Bad Krozingen (1983) e la clinica "Amici di Dirk" a Katzenelnbogen (Coblenza, 1985), nei quali quasi tutti i suoi pazienti sono morti. Testimoni oculari hanno descritto l'angoscia dei pazienti che sbattevano la testa nel muro a causa del dolore, visto che Hamer nega a tutti la morfina. E i cadaveri venivano portati via di notte, per non impressionare i pazienti rimasti vivi. Quando invece i pazienti erano morenti, li faceva trasferire in fretta e furia in altri ospedali o anche in Francia, per poter dire che queste persone non erano morte da lui. Si sa anche di persone decedute nella sua clinica che Hamer spacciava ancora per vive, forse per poter chiedere altri soldi ai loro parenti. Anche per questi motivi Hamer perderà la sua abilitazione medica.
I giornalisti cominciarono così a condurre inchieste su tale "nuova medicina", mettendo a nudo tutta la pericolosità di tale teoria. Anche la Chiesa ha dato il suo contributo, stigmatizzando queste deviazioni.

In Italia invece molti gruppi, come quello di Loreto nel quale è stato "curato" il
signor V.P., si riuniscono nei locali della diocesi. Né la Chiesa né il mondo dell'informazione si interessano della cosa. In molti persiste la convinzione che non si possa parlar male delle "medicine alternative", come se fosse poco radical-chic. E non tutti i giornalisti sono disposti a "sporcarsi le mani" in questo sottobosco dove convivono numerologia, somatidi, secoli scomparsi e aspetti fideistici da setta.
Il gruppo principale è composto dall'
associazione Alba, che diffonde (a pagamento) tali teorie in tutta Italia. Sono noti localmente piccoli "circoli di studio" in cui si dibatte tale pseudomedicina. Attualmente Alba è stata "scomunicata" da Hamer: il suo "verbo" è ora portato da Fabrizio Camilletti e dalla moglie, la dottoressa Daniela Carini. Anche loro si dicono "docenti" e tengono corsi a pagamento.

Su internet si trovano soltanto voci favorevoli ad Hamer. Quasi sempre si tratta dello stesso testo copiato ed incollato più colte sui diversi siti che vendono i libri di Hamer. Libri che hanno un costo non indifferente: ad esempio il "Testamento" costa circa 90 euro. Spesso vengono presentati anche aneddoti in cui qualcuno di dichiara affetto da un tumore e dopo poco dice di esserne guarito.
Non esiste invece neanche un caso documentato in cui le teorie di Hamer abbiano avuto qualche effetto, specialmente nei casi di patologie gravi.