«Ogni programma speciale biologico sensato (SBS) nasce con una DHS (sindrome di Dirk Hamer), cioè con un singolo evento scioccante, conflittuale, che da la sensazione di isolamento psichico, molto grave, altamente acuto/drammatico, contemporaneamente sui tre livelli: nella psiche, nel cervello nell’organo.

Il conflitto biologico determina all’istante della DHS sia la localizazione della SBS nel cervello, il cosiddetto Focolaio di Hamer, sia la localizzazione sull’organo come cancro o oncoequivalente.

Il percorso dalla SBS su tutti e tre i livelli, dalla DHS alla soluzione del conflitto e crisi epilettica/epilettoide al culmine della fase di guarigione e ritorno alla normalità, è sincrono»

«Il programma Speciale, Biologico e Sensato è bifasico se arriviamo alla soluzione del conflitto biologico. Se invece non riusciamo a risolvere il conflitto, avremo solo la prima fase (conflitto attivo)»

«Questa legge classifica tutte le cosiddette malattie in base al foglietto embrionale di appartenenza. Cioè se distinguiamo tutte queste diverse formazioni tumorali e ulcere secondo la storia evolutiva, ovvero in base ai criteri dei diversi foglietti embrionali, si evidenzia che le "malattie" appartenenti al medesimo foglietto embrionale mostrano anche le stesse caratteristiche e particolarità»

«I microbi non sono nostri nemici bensì ci aiutano, lavorano su nostro ordine, su comando del nostro organismo, diretti dal nostro cervello»

«Se si considerano separatamente i singoli foglietti embrionali ci si rende conto chiaramente che esiste un senso biologico e che le cosiddette malattie non rappresentano un errore della natura che deve essere combattuto bensì che ogni malattia è un evento sensato.

Se smettiamo di considerare le presunte malattie come qualcosa di "maligno", errori della natura o punizioni di Dio ma le intendiamo come parti o singole fasi dei nostri programmi speciali, biologici e sensati della natura, a quel punto si evidenzia l'importanza decisiva del senso biologico che è contenuto in ciascun SBS»

Che cos'è la "Nuova Medicina Germanica"?

Secondo Hamer «non esistono le "cosiddette" malattie. Esse sono solamente programmi biologici sensati della natura (SBS). E questi non si devono sottoporre a terapia, ma bisogna lasciarli andare perché hanno un senso biologico».

Chi ha un tumore ai dotti galattofori, ad esempio, soffre di un "conflitto di separazione": deve solo comunicare al più presto con qualcuno che vorrebbe stringere al seno, e il cancro scomparirà. La terapia ottimale per il carcinoma intestinale è inghiottire quanto prima batteri della tubercolosi. E non bisogna preoccuparsi delle metastasi: non esistono, «sono una favola non dimostrata e non dimostrabile», dice. Le testimonianze delle persone che hanno visto i propri cari devastati dalle metastasi raccontano una storia del tutto diversa.

Hamer dichiara di poter guarire i malati di cancro nel 98% dei casi, ma non è mai stato documentato un solo caso in cui un paziente sia guarito grazie a tali teorie - nonostante Hamer affermi di poterlo dimostrare con 30mila cartelle cliniche di cui è in possesso. Tali cartelle -ed i relativi risultati- non sono mai stati pubblicati né verificati da fonte indipendente.

La Lega Svizzera contro il cancro scrive in un suo documento a proposito della Nuova Medicina Germanica:

"

«Crediamo che il metodo promosso da Hamer sia pericoloso, soprattutto perché culla i pazienti in un falso senso di sicurezza in modo che siano privi di altri trattamenti efficaci. Dal momento che Hamer non presenta alcuna prova più convincente per la sua ipotesi, e visto che l’efficacia della "Nuova Medicina" resta non provata scientificamente, dobbiamo fortemente mettere in guardia dal suo metodo.

Per molti aspetti, la teoria della «Nuova Medicina» contraddice le scoperte della medicina scientifica, non solo in termini di eziologia e di diagnosi dei tumori, ma anche per quanto riguarda il corso e il trattamento della malattia»