Molti adepti reclutavano sul MeetUp di Beppe Grillo (un forum tra i più frequentati al mondo) persone disperate perché affette da patologie gravi, e comunque indirizzate ad una visione del mondo piuttosto “new age”. Nulla di male, se non fosse che l’informazione data da questi imbonitori è apertamente distorta quando non palesemente falsa.

Rinnegano l’esistenza dell’Aids (di modo che, se contagiati, non prenderebbero alcuna precauzione infettando i compagni occasionali), dicono che la guarigione dai tumori con la medicina ufficiale è del 2% (dati recenti la indicano ad oltre il 60%. Sempre poco, rispetto alle nostre aspettative. Ma sempre oltre la metà) mentre con le loro teorie si guarisce al 98%, e addirittura giungono a scrivere che i veleni non uccidono, se non lo si crede (ma non vogliono effettuare la prova, perché a loro dire sono troppo imbevuti del terrore inculcato loro dalla medicina scolastica).

Beppe Grillo, informato della cosa, ha lasciato correre. Pfister l'ha incontrato dopo un suo spettacolo, ed il comico genovese gli ha risposto «ma no, è un buco nero. Sei giovane, perché ti metti in certe cose?». Eppure non ha preso alcuna posizione sul pericolo di adescamento che il suo stesso forum, sin dal 2 febbraio 2006, ricopriva in tutta la Rete.

Solo ad aprile del 2008 tale thread è stato chiuso, senza darne né preavviso né giustificazione.

Sul MeetUp generale sono stato oggetto di ripetute ed aggravate diffamazioni da parte del sedicente signor
Giovanni Palermo (forse residente in provincia di Catania), tanto da rendersi necessaria una querela. Sul Meetup di Rimini il solito Luca Ricci (assistent del gruppo) fa pubblicità ai corsi dell'associazione Alba, violando così i termini stabiliti dalla società americana. L'organizer e gli assistenti ne sono stati informati, ma non hanno preso alcun provvedimento. Anche su altri MeetUp (come Ancona e in Sardegna) si fa pubblicità ai corsi organizzati da Alba.